News

  • Brianza Sounds Better
  • Un progetto supportato dallo studio di registrazione Spazio Frequenze di Cantù che ha prodotto una compilation con le band maggiormente apprezzate dai locali storici delle provincie di Milano, Monza, Lecco e Como

  • Un progetto supportato dallo studio di registrazione Spazio Frequenze di Cantù che ha prodotto una compilation con le band maggiormente apprezzate dai locali storici delle provincie di Milano, Monza, Lecco e Como

    Ora le band suoneranno nei principali locali della zona.

    Il prossimo appuntamento è VENERDÍ 11 APRILE

    Con

    CIRCO ABUSIVO + MAMA BLUEGRASS BAND + JOHNNIE SELFISH

     

    in concerto

    E A SEGUIRE SORELLE MANETTA DJ SET

    @

    BLOOM

    Via Eugenio Curiel, 39

    Mezzago ( MB )

    Inizio:

    INFOLINE

    Brianza Sounds Better è una compilation ed al tempo stesso un tour nei migliori locali della Brianza.

    Lo studio di registrazione “Spazio Frequenze” di Cantù ha chiesto ai principali locali che supportano la musica dal vivo nelle provincie di Milano, Monza, Lecco e Como, di segnalare i loro “Local Heroes”, ossia la band maggiormente apprezzata dal loro pubblico.

    Lo studio ha successivamente prodotto una compilation, facendo registrare il proprio singolo alle 10 band selezionate dai locali.

    Il tour attualmente in corso prevede che, in ognuno dei locali che ha aderito al progetto, si esibisca la band da loro scelta come “Local Heroe”, affiancata da una band che invece non ha mai suonato in quel locale.

    La compilation e il tour sono il frutto del lavoro di Spazio Frequenze di Cantù, uno studio professionale che collabora con musicisti, produttori e locali di musica dal vivo.

    Spazio Frequenze dal 2009 produce dischi, demo, preproduzioni, jingle, speakeraggi e audio design.

    Hanno registrato a Spazio Frequenze, tra gli altri, artisti come Nesli, TNT, Circo Abusivo, Succo Marcio, Nemesis, Roberta Minniti e molti altri ancora.

    I locali che hanno scelto di partecipare al progetto sono:

    -All'Una e Trentacinque Circa (Cantù - CO)

    -Spazio Jacaranda (Desio - MB)

    -Il Circolo (Mariano C.se - CO)

    -Il Centrale (Erba - CO)

    -Arci Tambourine (Seregno -MB)

    -Lo Chalet (Costamasnaga - LC)

    - Shabba (Cantù - CO)

    -Arci Agorà (Cusano Milanino - MI)

    -Parco Tittoni (Desio - MB)

    -Bloom (Mezzago – MB)

     

    CIRCO ABUSIVO

    Il Circo Abusivo è un mondo immaginifico, un vero e proprio show che trasforma in spettacolo la poetica dei romantici, degli zingari, profondendo suggestioni mitteleuropee e vagabonde.
    Il Circo Abusivo propone un cocktail di musica balkan, zingara e klezmer mescolati con disinvoltura a distorsioni ritmiche alla Tom Waits, divagazioni surf, folk valtellinese e punk, canzonette d'amore e di delirio...canta in italiano, spagnolo, finto inglese, finto slavo, cita chopin e i ramones, celentano e i carmina burana...
    Il repertorio è costituito per la maggior parte da musiche e canzoni originali, ma nel divertissment delirante non è raro assistere a versioni “abusive” dei grandi maestri della musica completamente smontate e subito rimontate in un susseguirsi di equivoci sonori e citazioni fuori contesto.
    Il Circo Abusivo si presenta ora con una rinnovata formazione per uno show tutto nuovo!

     

    MAMA BLUEGRASS BAND

    Il comune denominatore dei loro spettacoli è il puro divertimento, una sorta di viaggio musicale universale che non risparmia nessuno: dai più tradizionali standard gospel/bluegrass ai più famosi e moderni brani pop/rock sapientemente riarrangiati in stile, per arrivare ai brani originalmente composti dalla band.
    Gli show vengono proposti in formazione composta da cinque elementi: batteria/cori, basso, chitarra elettrica, banjo/cori e chitarra acustica/voce. Inoltre in molte occasioni la band può avvalersi dell'apporto di altri due elementi, pianoforte e fsarmonica/trombone, come valore aggiunto allo spettacolo già forte e ben collaudato.

     

    JOHNNIE SELFISH

    Milanesi di origine ma con un passione viscerale per la musica popolare americana, Johnnie Selfish & The Worried Men Band sono un caso raro nel panorama musicale italiano: non solo affrontano un genere, quello del country e del folk americano, difficilmente accarezzato da gruppi nati nei limiti della nostra penisola, ma riescono a farlo coniugando quel linguaggio musicale con temi di attualità. In più, con lo spirito che caratterizza ogni sana realtà indipendente, negli ultimi anni hanno divorato letteralmente palchi su palchi, di città in città così come in importanti festival di genere, fino ad arrivare a suonare dall´altra parte del globo, in Giappone.

     

© 2006 - 2018 WSG3 all rights reserved. Powered by WSG3